Quito, Where Two Hemispheres Meet

28/11-04/12/2013

Dopo Cotacachi e l’affascinante laguna di Cuicocha, é tempo di visitare un’amica e dare un’occhiata alla capitale ecuadoreña. Con il portafoglio piú leggero per gli acquisti fatti al mercato di Otavalo prendiamo un bus nel pomeriggio che in tre ore e per 2 dollari ci porta a Quito. Bert é ansioso di rivedere Cristina, un’amica di vecchia data conosciuta in un viaggio in barca sulle coste brasiliane. Arriviamo a casa sua e lei, dolce e ospitale, ci mette a disposizione la sua dimora per conoscere la cittá e passare del tempo insieme. É sabato sera e Cris é particolarmente impegnata. Femminista agguerrita e difenditrice appassionata dei diritti delle minoranze razziali e sessuali, ha organizzato un laboratorio per analizzare e approfondire il movimento delle Drag King mettendosi per una notte nei panni di un uomo e personificando stereotipi maschili piú diffusi. Mentre le ragazze si travestono, noi apprendiamo cosí un pó di piú su questo mondo ancora purtroppo nascosto e soggetto a ridicoli pregiudizi. Bert si immola per la causa per dimostrare che in fondo gli uomini non sono tutti uguali e regala la sua barba rossa incolta a Cris che ne fa buon uso ricavandone un pizzetto perfetto.

2013-11-30 23.25.54 2013-11-30 23.38.34

Passiamo cosí una serata molto interessante facendo visita a un bar in cui gli occhi indiscreti e stupefatti della gente intorno a noi sono motivo di riflessione e divertimento. Distrutti dalla giornata intensa appena trascorsa andiamo a dormire aspettando il giorno che verrá.

Un buon odore di caffé ci sveglia e Cris ci porta a spasso per la cittá. Passeggiamo per le strade del centro storico, assistiamo a uno spettacolo in piazza con danze e vestiti tradizionali e ci rechiamo in un museo a entrata gratuita dove ammiriamo una collezione piuttosto impressionante di oggetti e espressioni artistiche delle popolazioni indigene che hanno abitato e tutt’ora popolano le diverse regioni dell’ Ecuador.

??????????????????????????????? ??????????????????????????????? ?????????????????????????????????????????????????????????????? ??????????????????????????????? ??????????????????????????????? 

Mangiamo qualcosa al volo e degustiamo un ottimo caffé con leche ecuadoreño trascorrendo una piacevole giornata per le strade di Quito.

Il terzo giorno Cris ci fa conoscere i suoi, una coppia troppo simpatica che ci scorazza in giro per farci vedere la parte piú autentica della metropoli. Facciamo una sosta al mercato popolare dove si servono piatti tipici ed economici squisiti e in una cioccolateria locale per comprare del buon cioccolato da mandare a casa. Nel pomeriggio andiamo al Panecillo, il belvedere piú importante di Quito dal quale si gode di una vista eccezionale su tutta l’area e in cui é ubicata l’originalissima statua dedicata alla Vergine del Panecillo.

??????????????????????????????? ??????????????????????????????? ???????????????????????????????

Il giorno dopo ci svegliamo di buon’ ora per andare alle terme di Papallacta e rilassarci un pó tra le calde soffici acque delle piscina ricche di minerali. Purtroppo peró… il mio piano idilliaco va in frantumi quando Bert decide di intraprendere uno dei nostri soliti hiking per cammini sconosciuti alla ricerca di una laguna sperduta. Addio terme!!! La prima parte del trekking é proprio bella, tra ruscelli e cascate e sentieri degni di Indiana Jones. Trascorse alcune ore peró, il cielo si rannuvola, un fitta nebbia cade nella valle e noi abbandoniamo la ricerca della laguna incamminandoci verso casa. La sorpresa piú incredibile peró ci aspetta sulla via del ritorno… le nuvole si diramano per pochi minuti e di fronte a noi, in un cerchio sgombro di nubi che si allarga a poco a poco, si rivela il meraviglioso spettacolo delle candide punte innevate delle Ande. Una vista mozzafiato.

2013-12-03 15.00.39 2013-12-03 15.23.49 ??????????????????????????????? ???????????????????????????????

Quinto giorno qui a Quito. Andiamo a fare un giro per la cittá e finiamo sul viale delle Nazioni Unite dove ha luogo un’originale esposizione dal titolo “Piedaleando??????????????????????????????? ??????????????????????????????? che raccoglie opere riguardanti lo sport, il tempo libero, il piacere di andare in bici o a piedi per curare il corpo e la mente e diminuire il traffico e lo smog.

??????????????????????????????? 2013-12-04 10.20.17 2013-12-04 10.14.04 ???????????????????????????????

Un’ottima iniziativa. Ci sono perfino degli artisti disposti a ritoccare la tua bici a tuo piacimento. Da qui prendiamo un taxi per 3 euro per il teleferico, una funivia che per 8,5 dollari andata e ritorno ci porta nella parte piú alta della capitale e da cui iniziamo l’ascesa al Rucu Pichincha, una montagna che si erge a 4696 metri sopra il livello del mare. L’hiking é incredibile. Il migliore di sempre. Molto duro ma completamente soddisfacente una volta raggiunta la vetta. Lo scenario che si estende davanti agli occhi é di una bellezza disarmante… ad accoglierci al ritorno un velo bianco di grandine che ricopre il sentiero. Magico! (To watch video click here)

2013-12-04 16.18.02 ??????????????????????????????? ??????????????????????????????? 2013-12-04 16.42.07

Il sesto giorno é dedicato allo shopping nei mercatini di artigianto locale per riempire due scatoli da enviare alle nostre  famiglie con tutti i doni di Babbo Natale. La sera Cris ci propone di andare ad un concerto di salsa nell’ex aeropuerto di Quito. Dopo essere rimasti imbottigliati nel traffico per due ore riusciamo finalmente a raggiungere il luogo e a fare due salti. Al ritorno, un giro in centro ci introduce nella movida notturna quiteña.

DSC09938 DSC09951 ??????????????????????????????? ???????????????????????????????

La nostra settimana turistica non puó dirsi conclusa senza fare un salto alla famigerata Mitad del Mundo, ovvero il luogo in cui passa l’equatore che divide appunto virtualmente il mondo in due metá. ??????????????????????????????? ??????????????????????????????? Un posto molto turistico (entrata 3 dollari), con un obelisco al centro a rappresentare la latitudine O e un villaggio costruitogli intorno piuttosto artificiale con mille negozietti e venditori di Cuy (un tipo di roditore cucinato alla spiedo). ??????????????????????????????? Niente di entusiasmante peró non potevamo perdercelo. Al ritorno ci fermiamo in una piazzetta brulicante di gente giunta da ogni angolo della cittá per prendere parte al festival gastronomico dei prodotti tipici della regione. Assaggiamo delle deliziose patate e pannocchie accompagnate da una salsa al formaggio da leccarsi i baffi per poi terminare con frutta fresca ricoperta da una meravigliosa mousse anch’essa di frutta. Mmmmh!!!

DSC09913 DSC09917

Per concludere la serata in bellezza andiamo al cinema. A pochi isolati da casa della nostra amica c’é Ocho y Medio, un bar-centro culturale con ottimo cibo, ambiente accogliente, personale adorabile e proiezioni no-stop di film di cicuito indipendente.

??????????????????????????????? ???????????????????????????????

Vediamo Europa Report, un film accattivante e ben diretto, rovinato solo, a mio parere, dal finale piuttosto puerile. In ogni caso… per noi non poteva esserci addio migliore.

7 giorni e 6 notti sono passati in compagnia di belle persone, buon cibo e memorabili scalate. Un  bel ricordo da portare con noi.

???????????????????????????????

É di nuovo sabato. Salutiamo Cris e, ringranziandola per la meravigliosa ospitalitá, lasciamo quest’altra capitale per dirigersi verso la nostra prossima meta, Baños de Agua Santa.

Advertisements
Categories: Ecuador | Tags: , , , | Leave a comment

Post navigation

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

ViaggieMiraggi

A world of travels, experiences and cultures

glieconauti.wordpress.com/

Salento responsible experience

Les globe blogueurs - blog voyage nature

Evasions nature, culture populaire et rencontres autour du monde sur notre blog de voyage

Une virée sud-americaine

D'un retour aux sources à la découverte

Cisco

The basics

Lavueltaalmundo.net

A world of travels, experiences and cultures

EnRupias

A world of travels, experiences and cultures

...::::::: Aprendiendo a Viajar :::::::...

A world of travels, experiences and cultures

Caren Ware's Blog

NOT JUST A JOURNAL BUT A JOURNEY. Click on About Me. --->

La Aventura de Pablo y Elena

A world of travels, experiences and cultures

Cómo preparar un gran viaje

A world of travels, experiences and cultures

%d bloggers like this: