Arequipa, i Condor e la Mummia Juanita

03-06/01/2014

Dalle assolate dune e dallo scenario surreale dell’incredibile oasi di Huacachina ci spostiamo a Arequipa, la “cittá bianca”, il cui centro storico é stato dichiarato patrimonio dell’umanitá UNESCO grazie allo stile architettonico unico, la “Escuela Arequipeña”, nato dall’incontro tra l’arte coloniale europea e quella locale originaria.

DSC01745 DSC01750 DSC01788 DSC01817 ???????????????????????????????

Prima di raggiungere la cittá passiamo da Nazca, cui attrazione x eccellenza sono le cosiddette Linee di Nazca, antichi geoglifici ritrovati nell’ altipiano arido di Nazca, una zona dalla terra rossastra e nera che si tinge di un viola acceso durante quelli che sono considerati tra i piú mistici tramonti del mondo. In questa zona in particolare, la sabbia tiene una cappa superciale finissima di terra nera appoggiata su una blanca che crea un notevole contrasto visivo che accentua ancora di piú i profili dei disegni.  La magia di questo luogo risiede nel fatto che queste figure (se ne calcolano piú di 800), geograficamente perfette, siano state tracciate dalla civiltá preinca Nazca (200 A.C. – 650 D.C.) e possano essere apprezzate solo dall’alto a causa delle esagerate dimensioni. Inoltre, benché raggiungano una profonditá massima di appena 30 centimetri, non scompaiono mai. Sono sempre lí, la testimonianza vivente di una cultura lontana nel tempo ma sempre presente.

2014-01-08 18.17.07 2014-01-08 17.45.22 2014-01-08 17.44.47 2014-01-08 18.23.00

Giunti a Arequipa troviamo alloggio in un hotel/ostello moderno e accogliente, gestito da una dolcissima signora con un fare affabile e un grande sorriso. Estela de Oro si chiama, in pieno centro e con un’ottima colazione a buffet.

DSC01724 DSC01729

In Arequipa ci rivediamo nuovamente con le due tedesche Lara e Sophia e con Philippe, il ragazzo belga conosciuto in riva al mare, a Huanchaco, con cui passiamo un paio di piacevoli giornate. Il Mirador de Yanahuara DSC01790, la cattedrale, il monasterio di Santa Catalina e la chiesa della Compañia con i suoi magnifici chiostri sono alcune tra le diverse attrattive della cittá.

2014-01-11 14.11.22 DSC01859 DSC01836 DSC01866 DSC01873

Con visita guidada inclusa (anche in italiano) si púo inoltre vedere il Museo Santuario de Altura del Sur Andino e fare la conoscenza di Juanita, la niña del hielo, la mummia di una bimba inca di 13-14 anni ritrovata nel 1995 durante una spedizione sull’ Ampato da un archeologo e un andinista. Si tratta di una figura femminile che si crede sia stata vittima di un sacrificio umano piuttosto comune in cerimonie e rituali inca, perfettamente conservata e diventata oggetto di studio di scientifici di tutto il mondo. Una storia molto commovente.

momia_juanita_arequipa

Arequipa é poi il punto di partenza per chiunque voglia accedere al Canyon del Colca e osservare cosí dei meravigliosi condor andini. Purtroppo peró durante la stagione delle piogge la possibilitá di avvistarli é minima e quella di trovare i sentieri bloccati é invece molto alta. Dato inoltre il costo non indifferente dell’entrata che permette l’ accesso al belvedere (70 Nuevos Soles a persona), senza parlare poi di eventuali escursioni di piú giorni con cibo, alloggio e guida di montagna, decidiamo quindi di non rischiare e goderci piuttosto la cittá in compagnia dei nostri amici. In ogni caso, se si ha la possibilitá di farlo e ci si reca nella giusta stagione, ne vale decisamente la pena.

L’ultimo giorno, dopo un prelibato banchetto al ristorante vegetariano Mandala, situato in via Jerusalén 207, acquistiamo il ticket (30 NS a persona) del bus notturno a Cuzco, culla della cittá incantata di Machu Picchu. Questa stessa notte, allo scoccare della mezzanotte, festeggiamo il compleanno di Sophia con i cuori e le teste pieni di aspettative. Machu Picchu, arriviamo finalmente!!!

Suggerimenti:

  • L’hotel/ostello Estela de Oro, in via Cruz Verde 111, é un’ottima scelta per chiunque cerchi un luogo accogliente, pulito, con uno staff cordiale e preparato e una gustosa colazione. L’hotel offre inoltre servizio di lavanderia, WIFI, acqua calda, TV e trasporto da/per l’aeroporto e la stazione degli autobus. La stanza singola va dai 70 ai 45 NS (dipendendo dalla stagione), la doppia 120 – 75 NS, la tripla 180 – 100 NS e la quadrupla 200 – 120 NS. DSC01732
  • Un’opzione altrettanto buona ma un pó piú economica é quella dell’ostello La Recoleta, situato in via Recoleta 158,in cui una stanza singola va dai 45 NS ai 35 NS (dipendendo dalla stagione), una doppia dai 60 a 50 NS, una tripla dagli 80 ai 70 NS con bagno privato e il dormitorio con bagno condiviso sui 65 NS. ??????????????????????????????? DSC01759 DSC01763 DSC01765
  •  Il prezzo del bus da Ica a Nazca é di 11 NS a persona (la piú economica é la compagnia Soyuz), da lí si puó prendere un altro bus che attraversa la Panamericana e passa per il belvedere delle Linee di Nazca (3 NS a persona), una torre alta 13 metri da cui si possono vedere diverse figure come ad esempio quella della mano e dell’albero, l’unico modo per apprezzarle se non si puó/vuole volare. Il prezzo del volo é di circa 80 dollari. Il bus da Nazca a Arequipa varia dai 60 ai 100 NS, dipendendo dalla compagnia e dal tipo di classe/servizio.
  • Il Canyon del Colca si trova a circa 220 chilometri dalla cittá di Arequipa, 6 ore in bus per raggiungere il paesino di Cabanaconde, nella provincia di Caylloma, da cui hanno inizio tutti i trekking per la valle dei condor. Ci sono pullman locali che raggiungono la localitá sopra indicata con una frequenza piuttosto bassa, 4 volte al giorno,e poi ovviamente vi sono trasporti privati, tour organizzati e pacchetti all inclusive. Dipende solo dall’ ampiezza delle proprio tasche. Nella piazza centrale di Arequipa vi é comunque l’ufficio di turismo in cui é reperibile ogni tipo di informazione e prezzo.
Advertisements
Categories: Peru | Tags: , , , | Leave a comment

Post navigation

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

ViaggieMiraggi

A world of travels, experiences and cultures

glieconauti.wordpress.com/

Salento responsible experience

Les globe blogueurs - blog voyage nature

Evasions nature, culture populaire et rencontres autour du monde sur notre blog de voyage

Une virée sud-americaine

D'un retour aux sources à la découverte

Cisco

The basics

Lavueltaalmundo.net

A world of travels, experiences and cultures

EnRupias

A world of travels, experiences and cultures

...::::::: Aprendiendo a Viajar :::::::...

A world of travels, experiences and cultures

Caren Ware's Blog

NOT JUST A JOURNAL BUT A JOURNEY. Click on About Me. --->

La Aventura de Pablo y Elena

A world of travels, experiences and cultures

Cómo preparar un gran viaje

A world of travels, experiences and cultures

%d bloggers like this: